Rifugio Crampiolo m 1784 – Alpe Devero (VB)


Partenza 8.45 da San Vittore Olona.
Dopo 1 ora e 30’ arrivi a Goglio, Baceno (VB) dove c’è la centrale elettrica dell’Enel.
Proseguiamo sul ponte a destra con la macchina e saliamo.
Saliamo fino alla fine della prima galleria (molto suggestiva) e lì lasciamo la macchina per non pagare il parcheggio. (5 euro)
Cominciamo a salire lungo la statale per 15 minuti.
Arriviamo al pedaggio dei 5 euro.
Subito dopo siamo saliti lungo il sentiero prima dell’ingresso della seconda galleria.

Era meglio entrare nella galleria anche se a piedi, è breve e c’è un marciapiede.
Passata la galleria sulla destra c’è una scalinata, se la prendi in circa 15 minuti arrivi all’Alpe Devero (dove c’è il rifugio Castiglioni). Dal rifugio Castiglioni in circa 30-40 minuti arrivi a Crampiolo. A Crampiolo ci sono svariati posti dove mangiare e si presuppone anche bene.
Da Crampiolo si sale ancora per 25 minuti e si arriva al Lago Devero. In questa giornata il lago è ancora tutto ghiacciato e intorno c’è solo neve, nonostante da una settimana a Milano ci sono 30°C.

Salendo il sentiero è sotto al sole (super caldazza).
Nessuno che sale insieme a noi, tranne un tizio che fa la guida di trekking fotografico.
Una volta arrivati in cima alla salita (Punta della Forcoletta circa 2000m) la strada scende fino a Crampiolo, peccato che il sentiero rimane tutto in ombra e c’è tantissima neve.
La discesa è faticosa, le gambe sprofondavano totalmente nella neve, fino alle palle.
La discesa doveva durare circa 30’, ma ci abbiamo messo quasi un’ora.
Mangiato riso freddo e una ciabattina in due, ma avevamo ancora fame.
Volevamo mangiarci un gelatino, ma niente…
Il ritorno è stato quello che leggi sopra in corsivo.